gallery

 



CONTEMPORANEA... MENTE 2015 - GIOVEDì 29 OTTOBRE 2015 ORE 19,00 - CHIESA DEL CARMINE - AVELLINO - DIREZIONE ARTISTICA M° MASSIMO TESTA

ITALIAN COMPOSERS FORUM, a cura del CENTRO MUSICA CONTEMPORANEA di Milano

NEW MADE ENSEMBLE: RAFFAELE BERTOLINI, clarinetti, RAPHAEL NEGRI, violino.

musiche di BRUZZESE, CAPUZZO, GIANFREDA, NICOLI, PIERINI, PLATINI, POLITO, RICCI, RUSCONI, SPINOSA, TALMELLI, VIEL.



New Made Ensemble

Il NEW MADE (NEW Music And Drama Ensemble) è l'ensemble in residence del Centro Musica Contemporanea di Milano. Si è esibito nei Festival e nelle Stagioni concertistiche delle principali città italiane, nonché in tournée in Giappone e Sud America, realizzando prime esecuzioni assolute di Roberto Andreoni, Luis Bacalov, Sonia Bo, Silvia Bianchera, Aldo Brizzi, Maurilio Cacciatore, Giorgio Colombo Taccani, Pasquale Corrado, Ivan Fedele, Maurizio Ferrari, Federico Gardella, Giuseppe Giuliano, Carla Magnan, Giacomo Manzoni, Riccardo Panfili, Marcela Pavia, Carla Rebora, Valerio Sannicandro, Rossella Spinosa, Roberta Vacca.

L'ensemble ha sviluppato progetti in collaborazione con i principali enti italiani per la musica contemporanea (Suvini Zerboni, Rai Trade, Ricordi, Conservatorio di Milano) e realizzato diverse registrazioni discografiche per varie etichette. In virtù della stretta sinergia con il Centro Musica Contemporanea, il NEW MADE Ensemble porta avanti un'attività continuativa di esecuzione e promozione delle opere di compositori iscritti al Centro, nonché registra e pubblica i propri progetti per la Collana discografica del Centro Musica Contemporanea ARCHIVI DEL XXI SECOLO.

ANGELO BRUZZESE

Diplomato in Clarinetto, Organo, Strumentazione per Banda, Musica Elettronica, Composizione, Direzione d'Orchestra. Si dedica prevalentemente alla composizione, pur non tralasciando l'attività concertistica come direttore, organista e clavicembalista. Nel 2002 è stato Direttore Principale Ospite della Orchestra Filarmonica di Stato di Lugansk (Ucraina). Attivo soprattutto nel campo della musica sperimentale, ha diretto numerose prime esecuzioni di autori contemporanei. È autore di varia musica strumentale, da camera, per teatro, sinfonica, balletti e di musica elettronica. Le sue composizioni sono eseguite presso vari Enti e Società di concerti. Fra le composizioni premiate si ricorda "MENSURA" per orchestra, premiato al Concorso Internazionale di Composizione di Vienna (1991), "CIRCLES", partitura finalista del concorso indetto dall'Unione Europea nel 1998 per una composizione per grande orchestra sinfonica, eseguita in occasione dell'inaugurazione del nuovo Emiciclo del Parlamento di Strasburgo, "ELEGIA" per tromba, menzione d'onore al 4° Concorso Internazionale di Composizione "A. di Martino" &endash; Napoli 2000, "Tr-IO" per Clarinetto, Violoncello, Pianoforte al 1° Concorso Internazionale "oggidiane" Pescara (2003), "REDROOM", per quartetto d'Archi, finalista al Concorso Internazionale "Contemporaneamente" &endash; Torino 2006. Nel 2007 è stato finalista al Concorso Internazionale di Direzione d'Orchestra "G. Patanè". Nel 1996 è stato assistente musicale alla regia televisiva per i Concerti Telecom Italia (RAI 3). Incide per Always Records, Sun Records, Let's Music, Universal Italia. È docente di ruolo al Conservatorio "G.Verdi" di Milano.

 

*** *** ***

 

MASSIMO GIANFREDA

Si è diplomato brillantemente in Composizione, Direzione d'Orchestra, Pianoforte, Strumentazione per Banda, Musica Corale e Direzione di Coro. Ha avuto tra i suoi Maestri: Raffaele Gervasio, Dino Milella, Cesare Campanelli, Silvano Sardi, Giovanni Misasi, Rino Marrone. Dopo un'iniziale attività pianistica, si dedica prevalentemente alla composizione frequentando i Corsi del M° Franco Donatoni. In seguito conosce il M° Sandro Gorli con cui ha modo di approfondire le tecniche compositive e direttoriali della musica contemporanea. Ha ottenuto vari riconoscimenti per le sue composizioni che sono state eseguite presso importanti istituzioni internazionali tra cui: Théatre Municipal, Dunkerque (Francia); Museum für und Gewerbe, Amburgo (Germania); Auditorium d'Avila (Spagna); Accademia Filarmonica, Bologna; Orchestra della Provincia di Bari, Auditorium "N. Rota"- Bari; Orchestra ICO di Lecce; Accademia Belgica, Roma; Musica Nuova Festival, Senigallia; XXIV Festival Nuovi Spazi Musicali - Accademia Ungherese, Roma; Università della Calabria-C.A.M.S., Cosenza; Istituto Italiano di Cultura, Strasburgo (Francia), Sala Accademica del Conservatorio "S. Cecilia", Roma; Istituto Italiano di Cultura, Amsterdam (Olanda), Accademia musicale di Lione (Francia), Istituto Italiano di Cultura di Copenhagen (Danimarca); Istituto Italiano di Cultura di Budapest (Ungheria); Akademia Muzyczna di Wroclawiu (Polonia); Teatro Titano della Repubblica di S. Marino, Orchestra del Conservatorio di Bari. È presente con una sua biografia ed elenco delle opere nel libro "Autoanalisi dei Compositori Italiani Contemporanei", ed. Flavio Pagano Napoli, 1992.

Ha pubblicato diverse opere con note case editrici (Bèrben, Carrara, Sconfinarte). È stato presidente e ha fatto parte delle giurie in concorsi nazionali e internazionali di composizione e interpretazione musicale. È Presidente e direttore artistico dell'Associazione "Caelium" di Ceglie Messapica (BR). All'attività di compositore affianca quella di Direttore d'Orchestra e in diverse occasioni ha collaborato con noti solisti come Bruno Canino, Massimiliano Pitocco, Cristiano Rossi. Ha svolto attività didattica presso i Conservatori di Stato. Attualmente insegna Composizione presso il Conservatorio "N. Piccinni" di Bari.

 

*** *** ***

 

GIACOMO PLATINI

Giacomo Platini ha studiato composizione con Ivan Fedele diplomandosi al Conservatoire de Musique di Strasburgo ed al Conservatorio "G. Verdi" di Como. Si è perfezionato seguendo corsi e masterclass di Gyorgy Ligeti, Niccolò Castiglioni, Betsy Jolas, Magnus Lindberg et Michael Jarrell. È stato selezionato dall'IRCAM di Parigi per partecipare all'Académie d'été (1997) e allo stage di composizione ed informatica musicale (2000). Diplomatosi e perfezionatosi anche in pianoforte con Alexander Lonquich, Maria Mika, Lazar Berman, completa la sua formazione musicale partecipando ai corsi di direzione d'orchestra di Gustav Kuhn presso la fondazione "I Pomeriggi Musicali" di Milano. I suoi lavori sono stati eseguiti in numerosi festival e sedi d'importanza internazionale quali la Citè Internationale Universitaire di Parigi, il Théatre Des Lisières e l'Istituto Italiano di Cultura di Strasburgo, il Museo D'Arte di Lugano, la Chartreuse de Villeneuve-lez-Avignon (Avignone), Centro para la Difusión de la Música Contemporánea di Madrid, il Festival "MILANO MUSICA" di Milano, il Festival MUSICAHORA di La Serena (Cile), a New York in occasione della mostra "Pellizza da Volpedo e i divisionisti piemontesi" (Guggenheim Museum) ed al Jack Space di Brooklyn, il Festival ANTIDOGMA MUSICA (Torino), PianoCity a Milano, in Cina (Hefei, Anquing), all'Electronic Music Week di Shanghai 2011 e al 6° Chamber Music Festival di Pechino, all'ALBA MUSIC FESTIVAL da interpreti quali Mario Caroli, Françoise Kubler, Henry Michel Garzia, Carlo Boccadoro, Eliza Garth, Jeff Silberschlag, Orchestra Filarmonica di Stato della Romania, Quartetto di Torino, SENTIERI SELVAGGI, Ensemble In Extremis, Ensemble Accroche Note, Ensemble de Musique Interactive (EMI), Ensemble Vocal "Contraste", MDI Ensemble, l'Antidogma Ensemble. È abitualmente invitato a tenere conferenze e masterclass da importanti istituzioni di formazione musicale quali la Sibelius Akademy di Helsinky, il Centro Studi Acustica Informatica Musica &endash; AGON di Milano, l'Istituto Italiano di Cultura di Lubiana, Slovenia (in occasione dell'ISCM WOLRLD MUSIC DAYS), il Conservatorio di Shanghai (Electronic Music Week 2011) e le Università Musicali di Hefei e Anquing (Cina), il St. Mary College of Music of Maryland. È docente di composizione, analisi e C.A.O. (composizione assistita dal calcolatore) presso il Conservatoire de Musique du Pays de Montbéliard (Francia). Dal 2008 è inoltre docente alla IUP &endash; Université de Franche-Comté di Montbéliard, département PSM &endash; Musique et Son pour Multimédia. I suoi lavori sono pubblicati da TAUKAY EDIZIONI MUSICALI.

 

*** *** ***

 

ALESSANDRO POLITO

P. Alessandro Polito (Palermo, 1971), allievo di Marco Betta, si diploma in Composizione con il massimo dei voti e la lode presso il Conservatorio "Vincenzo Bellini" di Palermo. Perfezionatosi con Salvatore Sciarrino, durante i corsi estivi a Città di Castello, consegue pure il Diploma di Studi Superiori di Perfezionamento in Composizione presso l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma sotto la guida di Azio Corghi. Diplomato anche in Pianoforte e in Musica corale e Direzione di coro, ha conseguito la Laurea in Filosofia (col massimo dei voti e la lode) presso l'Università degli Studi di Palermo e il Dottorato di ricerca in "Uomo e ambiente", presso la Facoltà di Scienze della Formazione, entrambi sotto la guida di Armando Plebe. Dopo l'incontro con Franco Mannino, Luis Bacalov e qualche esperienza nel giovane cinema italiano indipendente e nei documentari, si dedica ai rapporti tra cinema e musica e tiene regolarmente conferenze in cui analizza in dettaglio il rapporto tra immagini e colonna sonora. Nel 2015, scrive la colonna sonora di IncontrArti a Milano, spot ufficiale di Expo in città per la regia di Francesca La Mantia. Attualmente, insegna Filosofia presso il Liceo Artistico di Porta Romana di Firenze. È autore di Pedagogia per la nuova musica (Armando, 2003) e - per i tipi della Mnemes - del Breve corso di storia della musica in 6 ore e 30 (2003), Comporre Canoni (2008), Etologia Musicale, Animali camuffati e gesti predatori (2009) e di Herr Kompositor ® - Comporre è un gioco da bambini! (2004), il primo metodo sistematico di composizione musicale interamente a fumetti da lui stesso disegnato. Sue composizioni sono state eseguite presso il Teatro Massimo di Palermo, l'E.A.O.S.S (Ente Autonomo Orchestra Sinfonica Siciliana), il Festival delle Nazioni di Città di Castello, l'Accademia Chigiana di Siena, l'Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, Radio Classica e Radiotre-Rai. Collabora con prestigiose istituzioni come critico musicale (Teatro Massimo di Palermo, Maggio Musicale Fiorentino, Sagra Musicale Umbra, CIDIM di Roma) e dal 2008 con Il Giornale della Musica. La sua produzione musicale è edita da Mnemes. Per la sua attività gli è stato conferito un premio UNESCO nel 2004.

 

*** *** ***

 

ROBERTO DAVID RUSCONI

Roberto David Rusconi è nato a Londra. Compositore, ricercatore e docente, diplomato al Conservatorio di Padova in Composizione, Pianoforte, Direzione di Coro e Musica Elettronica. Ha vinto numerosi premi in concorsi internazionali come il Valentino Bucchi e il 2 Agosto di Bologna. Nel 2001 si è trasferito nel Regno Unito ed è stato membro fondatore di Soundandmusic. Il suo catalogo comprende un ampio numero di brani da camera, sinfonici e operistici, che sono stati eseguiti da artisti eccezionali come Klangforum Wien, David Alberman, Rohan De Saram, Garth Knox e Burkard Weber, JACK Quartetto, KAIROS Quartett, Amar Quartett, Ensemble Aventure, BIT20 e Insomnio. Le sue opere sono state eseguite in Europa, Russia, Corea del Sud, Canada e Stati Uniti. Roberto David Rusconi è pubblicato da Verlag Neue Musik Berlin.

 

*** *** ***

 

ANDREA TALMELLI

Laureato in Giurisprudenza, si è diplomato in Pianoforte con Lino Rastelli e in Composizione, che ha studiato con Franco Margola e poi con Azio Corghi, al Conservatorio "A. Boito" di Parma. Qui ha insegnato per un decennio fondando il primo Liceo musicale annesso a un Conservatorio di musica in Italia, durante la direzione di Piero Guarino di cui è stato allievo di direzione d'orchestra. È stato direttore della rivista Musica Domani, organo della Siem edita da Ricordi. Dal 1984 al 1990 direttore dell'Istituto Pareggiato di Carpi, dal 1990 al 2011 ha diretto quello di Reggio Emilia; è stato esponente di primo piano nazionale sui temi della Riforma dei Conservatori statali e non statali, mentre attualmente è Presidente e Direttore artistico della Fondazione Giorgio e Aurora Giovannini. Tra i suoi lavori compositivi: Se questo è un uomo, per coro e orchestra su testo di Primo Levi, che Talmelli ha conosciuto e frequentato, Storia di Tawaddud, tratto da Le mille e una notte e Piena apparve la Luna, ispirata alla filosofia antica e alla poesia di Saffo, oltre a una serie importante di Klinamen ispirati alla filosofia di Epicuro. Ha ricevuto premi e riconoscimenti in concorsi nazionali ad Arezzo (1981),Terni (1978 e 2003), Parma (1978) Venezia Opera Prima (1981) e commissioni tra cui quelle della Orchestra Toscanini con la quale ha collaborato anche come coordinatore didattico dei Corsi di Formazione orchestrale (2005) e al progetto Educational REsistenze (2013-2014). Le sue opere sono state eseguite in tutto il mondo e in importanti rassegne di musica contemporanea. Talmelli ha pubblicato per Curci, Suvini Zerboni, Edipan, Rugginenti, Agenda, L'Oca del Cairo, Sconfinarte, Map, Taukay e Mnemes.

 

 

 

MAURA CAPUZZO

Nata a Padova, diplomata in Musica Corale e Direzione di Coro, Composizione con G. Bonato, e Musica Elettronica con N. Bernardini. Ha seguito corsi di perfezionamento F. Valdambrini, M. Bonifacio e S. Sciarrino. Ha partecipato a seminari con G. Grisey, H. Lachenmann, M. Stroppa, A. Vidolin. Vince nel 1997 l' European Women Composers Contest (Nymeg-Holland, D. De la Motte presidente di giuria) del "Kaleidoscope Programm of European Union" .Nel 2000 vince la Borsa di Studio al corso di perfezionamento del M° S. Sciarrino,Città di Castello, Festival delle Nazioni. Nel 2009 ottiene una Borsa di Studio dalla Fondazione Lerici dell'IIC di Stoccolma per un progetto di ricerca, in collaborazione con il KTH di Stoccolma. Nel 2011 II premio (I non assegnato) al concorso di composizione organistica per l'organo Antegnati, Mantova. Nel 2012, finalista e premiata con esecuzione al Festival Biennale Koper, Slovenia, (V. Globokar, Fabio Nieder in commissione). Sue composizioni di musica da camera, per coro, ed elettroniche sono state eseguite in Italia e all'estero in Festival Internazionali fra cui: Festival Urticanti (Bari 2006), ISCM Festival (Hong Kong 2007), MiTo (Milano 2008), Musikpodium (Zurigo 2009), Nuovi colori per 2 un organo antico (Padova 2011, 2013), Biennale Koper (2012), Visioni del Suono (Padova 2012), SpazioMusica (Cagliari 2013), XIX Colloqui di informatica musicale (Trieste 2012), XX Colloqui di Informatica musicale (Roma 2014),Camino Controcorrente (2010, 2013), Piano Fazioli Series (IIC Los Angeles 2013), Festival Germi (Roma 2013), Festival Mixtur (Barcelona 2014), Segnali Sonori (Perugia 2014), Stagione concertistica degli IIC di Ankara, Karachi Atene.

Sue composizioni sono state trasmesse da Radio3, WDR3 Radio Vaticano, Radio4 (Hong Kong), Radio DRS2, Sveriges Radio P2, Radio Cemat, Radio e Tv Koper. Ha pubblicato per la casa editrice Ferrimontana e l'italiana ArsPublica. Insegna Teoria Ritmica e Percezione musicale al Conservatorio B. Marcello di Venezia.

 

*** *** ***

 

ANDREA NICOLI

Nato a Torino nel 1960, si è diplomato in composizione (P. L. Zangelmi, N. Castiglioni) e in musica elettronica (A. Vidolin, M. Lupone). Ha studiato anche organo (M. Mochi, L. Celeghin) e direzione d'orchestra (G. Gelmetti, G. Taverna); successivamente ha seguito i corsi di perfezionamento presso la Scuola Musicale di Fiesole con G. Manzoni. Il suo catalogo da compositore comprende musica solistica, cameristica ed orchestrale, musiche elettroacustiche ed elettroniche. Ultimamente la sua attenzione si rivolge verso i sistemi interattivi ed il teatro multimediale. In quest'ambito ha composto per gli spettacoli "Il grido", "Parole e musica", "Batte profondo un tamburo" (Nessun soffio d'ali), "La voce e il confine" (Segni, città), "Ni anverso ni reverso", "Teatro immaginario". Le produzioni di questi ultimi anni sono caratterizzate da un rapporto sempre più profondo e attento verso la poesia contemporanea, con autori come: Caproni, Sanguineti, Borges, Pasolini, Calvino, Bukowski, Beckett, Dürennmatt. Le sue opere sono state eseguite in Italia ed all'estero (Austria, Francia, Grecia, Germania, Giappone, USA, Portogallo, Inghilterra, Australia, Norvegia), alla Rai RadioTre, alla Radio Olandese, Australiana e Neozelandese. Ha collaborato con importanti centri di ricerca musicale come: DIST, Università di Genova, Istituto GRAMMA dell'Aquila e CRM di Roma. È edito da EDIPAN, SAM, Longo-Gabbani, Taukay e Ars Publica. Le sue musiche sono state incise da Pentaflowers, SAM, Taukay, Ars Publica, Sheva e nel DVD "One minute more" di Guy Livingston. È autore della colonna sonora del cortometraggio "Echi fuori campo" di P. Paoletti. Ha vinto i Concorsi Internazionali di Composizione "E.Porrino" di Cagliari e "Ingolstädter Orgeltage" di Ingolstadt. Ha avuto una Menzione d'Onore al concorso IBLA Fundation di New York. Ha partecipato come giurato a concorsi di composizione. Insegna Composizione e nuove tecnologie applicate alla composizione al Conservatorio di La Spezia.

 

*** *** ***

 

STEFANO PIERINI

Nato nel 1971, si diploma in composizione con Gilberto Bosco presso il Conservatorio "G.Verdi' di Torino, dal 2005 al 2009 ha ricevuto una Borsa di Studio per la composizione dall'Associazione per la Musica DESONO. Ha seguito masterclass con De Pablo, Hosokawa, Pauset, Fineberg e si è perfezionato con Fabio Nieder come allievo ospite presso il Conservatorio Reale di Amsterdam.

Le sue composizioni sono state premiate e menzionate in alcuni concorsi tra cui il 4° Concorso Internazionale di Composizione EURITMIA (Povoletto-Udine), il concorso EST-OVEST 2006 (Torino), Premio Valentino Bucchi 2009 (Roma) e il 2° Concorso "Smareglia" di Grado ed è stato finalista in diversi concorsi quali il "Mauricio Kagel 2010" dell'Universität für Musik und Darstellende Kunst di Vienna e il "G.B. Viotti 2009" di Alessandria. La sua musica è stata eseguita in festival italiani ed internazionali come Muziekgebouw Aan't Ij Amsterdam, Musica Nova Helsinki, Moscow forum Festival, MITO Settembre Musica, Settimane Musicali di Stresa, Son[UT]opias Santiago de Compostela, Opera City Tokyo, Biennale Internazionale di Musica Contemporanea Koper, Estovest Festival tra gli altri. Diversi ensemble e solisti hanno suonato sue composizioni tra cui BIT20 Ensemble, Atlas Ensemble, Seattle Chamber Players, Michele Marelli, Ernest Rombout, Wu Wei, Ciro Longobardi, Xenia Ensemble, Delian Quartet, Stella Doufexis, Alfonso Alberti tra gli altri. Ha fatto parte del centro per la musica elettronica AGON Arsmagnetica invitato da Luca Francesconi. Alcune delle sue composizioni sono state trasmesse da Radio Rai3, Radio4 Holland, YLE 1 Finland e dalla Radio Televisione Slovena e attualmente è impegnato in diversi progetti che saranno realizzati per alcuni festival italiani ed esteri. Dal 2010 è insegnante di Composizione presso il Centro di Formazione Musicale di Torino, collabora regolarmente con l'Orchestra Nazionale Sinfonica della Rai, tiene seminari di analisi musicale presso l'Accademia di Musica di Pinerolo ed ha curato la programmazione del Festival di musica contemporanea Estovest di Torino per le edizioni 2013 e 2014.

 

*** *** ***

 

PAOLO RICCI

Nato a Longiano (FC) nel 1949, Paolo Ricci ha studiato composizione con P. L. Zangelmi al Conservatorio di Pesaro e con F. Donatoni presso l'Accademia Musicale Pescarese diplomandosi a pieni voti. È del 1984 la sua prima affermazione importante: col brano cameristico "Sentieri nel canneto" si aggiudica la vincita del Premio "V. Bucchi", premio che ha ottenuto nuovamente nel 1988 col quartetto per archi "Recuperi dal silenzio". Mentre i suoi lavori vengono eseguiti in festival e importanti manifestazioni musicali (Unione Musicale di Torino, Gaudeamus Musicweek, Presencia de Italia en Mexico, Stagioni Sinfoniche RAI di Milano e Torino, Boston University, Cantiere Internazionale d'Arte di Montepulciano, Aspekte Neue Musik di Salisburgo), di pari passo aumentano i riconoscimenti in numerosi concorsi internazionali tra i quali vanno ricordati il "G. B. Viotti" (1984), il Concours Européen Musique et Poésie (1985), il "Guido d'Arezzo" (1986 e 1992), il "Musica Antiqua Europae Orientalis" (1986) ed il "G. Savagnone" (1987). Nel 1990 è stato ospite ai seminari tenuti dal prestigioso Ensemble Modern a Francoforte dove il suo brano "Après le sommeil, avant le réveil" è stato oggetto di prove, esecuzione e discussioni. Nello stesso anno è stato invitato dalla Fondazione "Nieuwe Muziek" di Middelburg (NL) a tenere una conferenza sulla propria musica. In quell'occasione sono stati eseguiti anche suoi lavori tra cui la prima assoluta de "Il risveglio, la danza, il grido" per quartetto di clarinetti. È del 1996 l'uscita, presso Miano Editore di Milano, del libro monografico "Il linguaggio musicale di Paolo Ricci", curato da R. Cresti e con una prefazione di G. Borio. È presente con uno scritto nel libro antologico "Autoanalisi dei Compositori Italiani" (Napoli, 1992) e con un profilo biografico e un CD nell'"Enciclopedia Italiana dei Compositori" (Pagano Editore, 1999). Nel 2003 la sua composizione "Cinque piccoli pezzi", per marimba e quintetto di contrabbassi, sotto la guida dell'autore, è stata registrata dalla RAI TV e mandata in onda nell'ambito de "I concerti di RAITRE". Le sue composizioni sono pubblicate da diverse case editrici tra le quali BMG-Ricordi, Tonos Verlag, Suvini-Zerboni, Edi-Pan. Ha al suo attivo alcuni CD e numerose radiodiffusioni in vari paesi.

 

*** *** ***

 

ROSSELLA SPINOSA

Si diploma giovanissima in pianoforte, clavicembalo, composizione e, negli stessi anni, si laurea con lode e plauso accademico in legge. Per la composizione si perfeziona con Azio Corghi, Giacomo Manzoni ed il Premio Oscar Luis Bacalov, frequentando le istituzioni storiche italiane come Scuola di Musica di Fiesole, Accademia Chigiana di Siena e Fondazione Romanini di Brescia, conseguendo anche il Diploma di Merito e la Borsa di Studio Emma Contestabile dall'Accademia Chigiana di Siena. Vincitrice di numerosi concorsi pianistici nazionali ed internazionali, suona in alcune delle sale più importanti italiane ed estere. Scrive opere da camera, per orchestra, per la lirica ed il teatro che le sono commissionate ed eseguite da Orchestra da Camera di Lugano, Orchestra da Camera Fiorentina, Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano, Kyev Camerata, Orchestra da Camera "I Solisti Lombardi", Fondazione Adkins Chiti, Accademia Perosi, Saxodia Quartet, Dedalo Ensemble, Open Quartet, Fiesole Laborintus Ensemble, Ensemble Risognanze, Icarus Ensemble. Sonorizza oltre 50 pellicole di Cinema Muto e, nel 2011, riceve la commissione da Fondazione Cineteca Italiana per comporre le musiche di tre episodi di "Libro Cuore" del 1915, restaurati dalla stessa Cineteca Italiana, in occasione del 150mo dell'Unità d'Italia. Nel 2012 scrive ed esegue le musiche per tutti i film muti di Fritz Lang, su commissione di Cineteca Italiana e in collaborazione con Fondazione I Pomeriggi Musicali e, nel 2013, in collaborazione con Milano Film Festival e Orchestra de I Pomeriggi Musicali ottiene grande successo di critica e pubblico per la Fantasia per pianoforte e orchestra su "La corazzata Potëmkin" di Sergej Ejzen?tejn eseguita in apertura del Gran Festival del Cinema Muto di Milano, IV Edizione. Suoi lavori sono editi dalle case editrici Suvini Zerboni, ArsPublica e Sconfinarte e sono trasmessi da Radio3, Lifegate, Radio Popolare, Circuito Marconi. Incide come pianista per AMADEUS, BookStore Teatro alla Scala, AliaMusica Records, Archivi del XXI Secolo e Stradivarius; tra le incisioni si segnala "In a silent way", con musiche di John Cage e Morton Feldman per Stradivarius. Inoltre, nel Bicentenario della nascita di Franz Liszt, un cd monografico dedicato al compositore ungherese per la Rivista AMADEUS, con gli ultimi lavori composti tra il 1876 ed il 1880, per duo pianistico, per pianoforte solo, oltre a Via Crucis, nella versione per Duo Pianistico e Coro. L'ultima pubblicazione, nel Marzo 2014, la produzione editoriale e discografica "Antologia Pianistica" a cura dell'editore Sconfinarte, con otto studi pianistici di compositori contemporanei per pianoforte solo. Scrive articoli per riviste di settore ed è responsabile della Rubrica CONTEMPORANEA della Rivista Amadeusonline. Riceve nell'anno 2012, 2013 e 2014 la Medaglia di Rappresentanza del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano per la direzione artistica del Festival di Bellagio e del Lago di Como e nel Dicembre 2013 viene insignita della Medaglia PRO CULTURA HUNGARIA, a firma del Ministro della Cultura ungherese, per la promozione della musica ungherese nel mondo. Nel 2014 riceve altresì la Medaglia della Presidenza del Senato della Repubblica e della Presidenza della Camera dei Deputati. È docente presso il Conservatorio "Lucio Campiani" di Mantova.

 

*** *** ***

MASSIMILIANO VIEL

Massimiliano Viel è compositore, musicista, ricercatore e didatta. Le sue molteplici attività come compositore, tastierista e sound designer lo hanno portato a collaborare con ensemble e orchestre di tutta Europa e con compositori come K. Stockhausen, L. Berio e F. Romitelli. Contemporaneamente, ha sviluppato la sua ricerca estetica e tecnica nella scrittura musicale, realizzando partiture per strumenti acustici ed elettronici, dallo strumento solista alla grande orchestra. Si è inoltre interessato alla relazione tra la musica e le altre forme espressive, realizzando performance e installazioni in stretto contatto con il teatro, le arti visive e la danza. Nel 2001 è iniziata la sua collaborazione con Otolab, un collettivo italiano di pratiche audiovisive tra i più innovativi e conosciuti internazionalmente, con cui ha sviluppato innumerevoli progetti presentati in tutto il mondo. Nel 2002 ha fondato Sincronie, associazione dedita a mettere in contatto la tradizione occidentale della musica scritta con le istanze della cultura e società contemporanea attraverso la produzione di eventi e la formazione. È autore di libri e articoli in ambito musicologico e didattico e titolare di cattedra presso il Conservatorio di Bolzano. Attualmente è PhD researcher presso il Planetary Collegium T-Node dell'Università di Plymouth, Inghilterra.

 


Comunicato stampa


 

L'evento, patrocinato anche dalla Regione Campania, è in collaborazione con il Conservatorio D. CIMAROSA di Avellino, l'Associazione PER CASO SULLA PIAZZETTA di Avellino, CASTELLI d'IRPINIA®, MARCO RUGGIERO SOUND DESIGN, ARENA PIANOFORTI, e vede la partecipazione di CASARREDO, Montemiletto (AV).

L'ingresso agli eventi è libero.

L'ASSOCIAZIONE ZENIT 2000 di Avellino presenta

ITALIAN COMPOSERS FORUM, a cura del CENTRO MUSICA CONTEMPORANEA di Milano

CHIESA DEL CARMINE - AVELLINO

*** *** ***

 

Con la Rassegna CONTEMPORANEA... MENTE 2015, la direzione artistica del M° MASSIMO TESTA ha sviluppato una serie di eventi che dal 19 Settembre al 29 Ottobre consentiranno di affrontare le più variegate tematiche della Musica Contemporanea affiancate alla valorizzazione delle giovani realtà locali e a un omaggio alla musica dei secoli precedenti, grazie all'ennesimo anniversario di turno: i 150 anni dalla nascita del compositore finlandese JEAN SIBELIUS. L'Edizione 2015 del Festival si svilupperà dunque in 5 eventi, con altrettanti concerti e con Artisti Internazionali ospiti. Avellino dunque ancora al centro della cultura europea per due mesi.

Luogo della Rassegna, come consuetudine, la suggestiva CHIESA DEL CARMINE di Avellino, grazie al Patrocinio dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Avellino. I concerti avranno inizio tutti alle ore 19.00.

Quinto e ultimo appuntamento Giovedì 29 Ottobre, gran finale con dodici prime esecuzioni assolute, con l'evento ITALIAN COMPOSERS FORUM, a cura del CENTRO MUSICA CONTEMPORANEA di Milano. Ospite ad Avellino il NEW MADE ENSEMBLE, con RAFFAELE BERTOLINI ai clarinetti e RAPHAEL NEGRI al violino. Saranno presentati al pubblico 12 nuovi brani facenti parte del progetto compositivo 2015 dell'ENSEMBLE; le musiche sono di BRUZZESE, CAPUZZO, GIANFREDA, NICOLI, PIERINI, PLATINI, POLITO, RICCI, RUSCONI, SPINOSA, TALMELLI, VIEL.

GLI ALTRI INCONTRI DELLA RASSEGNA CONTEMPORANEA... MENTE 2015

Primo evento Sabato 19 Settembre CONCERTO A 24 MANI a cura della Scuola di Pianoforte del Conservatorio Musicale S. Pietro a Majella di Napoli. Una fantasia musicale, concerto spettacolo con brani inediti per due pianoforti con 12 esecutori, con il coordinamento artistico del M° GABRIELE OTTAIANO. In programma musiche di Corrado, De Luca, Talmelli, Filippi.

Secondo incontro della rassegna, Martedì 22 Settembre, con il Concerto DUO BORDÉL PLAYS '900. In pedana FRANCESCO VENGA, viola e DUILIO MEUCCI, chitarra, che presenteranno un brano in prima esecuzione mondiale di ANGELO GILARDINO, insieme ad altre musiche di D. Bogdanovic e A. Piazzolla.

Sabato 26 Settembre terzo appuntamento con l'OMAGGIO A JEAN SIBELIUS. L'ENSEMBLE ZENIT 2000 proporrà i due Trii per Archi del Compositore finlandese affiancati ai Quartetti KV 298 e 285 di W.A. MOZART per flauto e archi. In pedana MARIO PIO FERRANTE, flauto, MASSIMO TESTA, violino, FRANCESCO VENGA, viola, CRISTIANO DELLA CORTE, violoncello. Il venerdì 25 pomeriggio prova generale aperta al pubblico. L'evento è in collaborazione con la Rassegna SPETTACOLANDO IN CAMPANIA, a cura dell'Associazione Rachmaninov di Salerno, Festival di eventi musicali e teatrali presentati in tutta la Regione per l'anno 2015.

Quarto appuntamento Giovedì 22 Ottobre, stavolta protagonista la SCUOLA DI COMPOSIZIONE del CONSERVATORIO D. CIMAROSA di Avellino con l'evento CONNESSIONI. Un percorso musicale costruito su una selezione di brani composti dai migliori allievi dell'Istituto irpino ed eseguiti dai loro colleghi allievi strumentisti. In programma brani di BELLINO, FAMIGLIETTI, MANCO, SASSO, GENISE, TAMMARO, SCIA, FAGELLA, RIVELLI, DE PRISCO, GAGLIARDI, RUGGIERO, D'ONOFRIO, TAMMARO.

 

 

 

 

www.massimotesta.com

il sito ufficiale

Massimo Testa

Direttore d'Orchestra

Conductor

Dirigent

Home

Biografia

Concerti & Eventi

Gallery

Pubblicazioni e CD

Contatti

Associazione Zenit 2000

Le Note Ritrovate

Facebook

Youtube

Twitter

Ricerca nel sito

 

© 2008-2016 by Tina Rigione. All rights reserved.

Promotion | Consulting | Events | New Ideas